Stacks Image 1123

RASID

THE GIPSY MARIONETTIST
sabato 17 giugno 21 / 23
via Principi D’Acaja
domenica 18 giugno 16/ 19
nelle vie del centro storico

THE GIPSY MARIONETTIST
di e con Rasid Nikolic
Si tendono i fili e si aprono i sorrisi
Ogni  marionetta ispirata ad un componente della propria famiglia 
ogni marionetta un'atmosfera, una fotografia diversa.
Si risolvono e districano i rapporti familiari filo per filo durante un racconto simbolico e divertente 
di un viaggio rocambolesco: dalla Jugoslavia in guerra, dai campi nomadi ( in Italia ) fino agli italiani.
Il racconto si alterna di gioco, racconto di sé, fantasia e magia come bene si addice al focoso popolo Rom.

"Rasid è un romantico nella mente di un realista. Ispira l'anima delle sue creazioni agli affetti e cura fin nel minimo particolare i dettagli. Cuore e pragmatismo. Studia i movimenti da dare suoi soggetti in modo maniacale.
La progettazione è fondamentale, è la parte in cui si immaginano i movimenti della marionetta che saranno resi reali attraverso le curvature dei controlli, la lunghezza dei fili, il movimento di braccia e polsi. Ad ogni movimento del marionettista ne corrisponde uno della marionetta. È una simbiosi, un equilibrio delicato, elegante, pulito. Il metodo è il segreto della sua arte senza tempo. Rasid è risoluto, conosce l'importanza del processo creativo, monta e smonta i suoi progetti in continuazione fin quando l'idea non lo soddisfa.
Rasid spiazza il suo pubblico, lo disorienta, a volte prende la marionetta e va via durante lo spettacolo, semplicemente lo abbandona e torna dopo qualche minuto: "
Una volta avevo la tigre e ho fatto il giro del palazzo. Ero in piazza Carignano, ho fatto un giro da H&M e sono tornato. Non sapevo se al ritorno avrei ancora trovato degli spettatori". Ma la sua scelta comunicativa sembra essere premiata dal pubblico."

Articolo di Stefano Lorusso