Ttitolo.jpg

ovvero

 

3 FILM IN BILICO TRA CINEMA E TEATRO DI FIGURA

Nel cinema, in alcuni film, ci sono frammenti,  per certi versi attimi fuggenti, di Teatro di Figura il quale con il suo potere immaginifico, ci portano in una dimensione onirica, fatta di spazio di teatralità pura, sfuggente alla naturalezza del cinema e alla crudezza . 

Non parliamo dell'aspetto straripante e traboccante degli effetti cinematografici, in cui ogni limite della fisica è superato, ma della capacità di far ricevere  empatia armonica a ciò che si ha davanti agli occhi, una proiezione di umanità più vera e meno recitata di quella degli attori.

IN COLLABORAZIONE CON

CINEFORUM PINEROLO

logo_cineforum.jpg
essere_jhon.jpg

 20/04/2022 

ESSERE JOHN MALKOVICH 

di Spike Jonze 

Una commedia drammatica con elementi grotteschi e surreali che porta dentro un’altra dimensione. 

Un apologo a diversi piani sui temi dell’identità 

e del narcisismo. Un film di culto per il suo senso 

di assurdo e di alterazione della realtà. 

Munchausen.jpg

 27/04/2022  

 LE AVVENTURE DEL BARONE 

DI MUNCHAUSEN 

 di Terry Gilliam 

Una commedia drammatica con elementi grotteschi e surreali che porta dentro un’altra dimensione. 

Un apologo a diversi piani sui temi dell’identità  e del narcisismo. Un film di culto per il suo senso  di assurdo e di alterazione della realtà. 

Alice.jpg

 04/05/2022  

 ALICE 

 di Jan Svankmeier 

 Švankmajer ha reinventato Lewis Carroll, aggiornandolo a più di 120 anni dopo. Alternando con estrema visionarietà onirico con logico, reale con irreale, immerge la sua Alice in un trip animato e infernale.