ANNULLATO per problemi di salute

rimandato a data da destinarsi 

15 ottobre ore 21.00 Teatro del Lavoro

YOU

Compagnia Manimotò

di Ariela Maggi e Giulio Canestrelli con Davide Falbo

Docu-fiction teatrale per un pianeta Altro 

Regia: Ariela Maggi e Giulio Canestrelli

Sonoro: IOSONOUNCANE

Vincitore del bando di residenza artistica “La città infinita, quando la periferia diventa centro” promosso da Associazione Anfiteatro Sud di Cagliari

Residenza artistica presso il Teatro della Tosse di Genova

“Il pensiero ecologico si estende sia nel tempo che nello spazio, ma pensare in grande non è in contraddizione con l’essere intimi.[…] L’ecologia è relazionarsi non con la Natura, ma con alieni e fantasmi. L’intimità si presenta a noi con il problema dello spazio interiore. La nostra intimità con gli altri esseri è piena di ambiguità e oscurità. Gli estranei strani fluttuano e dissimulano. Se eliminiamo l’ambiguità e l’oscurità, non otteniamo altro che aggressione.”

Timothy Morton, Come un’ombra dal futuro. Per un nuovo pensiero ecologico, 2019

 In un luogo remoto e non ben definito, l’alieno YOU ha un’esistenza felice, unico abitante di un pianeta da lui organizzato e ordinato in modo da soddisfare le sue necessità vitali.

Un giorno un carico di rifiuti terrestri si schianta al suolo. YOU in principio ne è terrorizzato, ma, essere intelligente e curioso, non può impedirsi di esplorarne il contenuto, scoprendo così oggetti a lui sconosciuti.

Quando l’animazione è dentro di se

ci rivolge un messaggio senza parole,

da un corpo manipolato.

You, tu, chi è se non noi tutti, alieni

in un mondo che ri-generiamo alieno esso stesso,

estraneo alla natura e all’umanità?

You

Quando l’animazione è dentro di se

ci rivolge un messaggio senza parole,

da un corpo manipolato.

You, tu, chi è se non noi tutti, alieni

in un mondo che ri-generiamo alieno esso stesso,

estraneo alla natura e all’umanità?

You

contatti e prenotazioni

damiano@teatrodellavoro.it 

00 39 330425716